FAD+FSC - IL COVID-19 NELLA FASE ENDEMICA NUOVE EVIDENZE PER IL MMG IN AMBITO DI PREVENZIONE, DIAGNOSI E TRATTAMENTO

Segreteria Scientifica

Inizio: 15-11-2023 - Fine: 29-03-2024

Chiusura iscrizioni: 27-03-2024


Formazione blended - Crediti ECM: 20.5


Ore previste: 13.00 – Posti disponibili: 112 – Stato corso:


Descrizione

RAZIONALE SCIENTIFICO

Il SARS-COV-2 ha impattato in maniera significativa sulla vita di ciascuno di noi, così come sul sistema sanitario nazionale. Superata la fase acuta di epidemia, grazie all’elevato numero di soggetti immunizzati con il vaccino o con l’infezione naturale - che ha portato alla circolazione di virus ad alta trasmissibilità ma a bassa virulenza - siamo entrati in una fase endemica. L'andamento delle infezioni mostra chiaramente una diminuzione delle ospedalizzazioni e dei decessi, anche se talvolta questi ultimi sono stati sottostimati. La popolazione più vulnerabile rimane quella dei soggetti fragili e immunodepressi, che devono essere monitorati e trattati attentamente per garantire che un'eventuale infezione non abbia esiti gravi. Il fattore tempo è cruciale nella gestione del COVID-19. Per la maggior parte dei pazienti con infezione non è richiesto alcun trattamento, tuttavia, quando questo è indicato, dovrebbe essere fornito il più presto possibile , utilizzando anche il tampone antigenico combinato per la diagnostica differenziale con l’influenza. Questo incontro si propone di fornire ai medici di medicina generale (MMG) una maggiore conoscenza della prescrizione di terapie antivirali oggi disponibili sul territorio, così come di altre terapie pertinenti e ospedaliere. L’incontro vuole essere anche un’occasione di approfondimento sui temi delle vaccinazioni disponibili e si propone di agevolare l’intesa tra i MMG e gli specialisti infettivologi per la gestione dei ca si più complicati. Questo consentirà al MMG così formato, di prendersi in carico totalmente il problema COVID-19 nella propria popolazione di assistiti: • dalla prevenzione (attraverso la vaccinazione della sua popolazione a rischio) • alla diagnosi differenziale precoce ed esatta (attraverso l’uso di tamponi antigenici per la diagnosi differenziale tra Influenza stagionale ed infezione da SARS-Cov2) • alla terapia tempestiva di pazienti vulnerabili • ed infine alla identificazione dei pazienti che necessitano di una presa in carico in Ospedale (attraverso canali di contatto diretto ed efficiente con gli specialisti infettivologi) Acquisite le competenze teoriche, seguirà un periodo di formazione sul campo per i MMG partecipanti. Durante questo periodo, avranno modo di mettere in pratica i concetti di prevenzione, diagnosi e cura affrontati. OBIETTIVI FORMATIVI Alla fine del percorso formativo i partecipanti saranno in grado di: • Identificare i pazienti a rischio a partire dal triage telefonico o dalla valutazione clinica iniziale, utilizzando anche i tamponi nella diagnostica precoce. • Avere padronanza delle attuali evidenze raccomandazioni sulla terapia contro il COVID-19, con particolare attenzione alla gestione del paziente ambulatoriale, in relazione all’idoneità alla terapia specifica, alle controindicazioni e agli effetti collaterali. • Interagire con gli specialisti ospedalieri di riferimento per la valutazione delle opzioni percorribili e la gestione dei casi complessi. • Approfondire la comprensione e le raccomandazioni dei vaccini anti-COVID-19 nei diversi gruppi di pazienti, compresi quelli con comorbilità e gravidanza. METODO DI VALUTAZIONE Per raggiungere l’obiettivo formativo, il medico dovrà, durante il periodo di formazione sul campo, essere in grado di: • Gestire almeno 5 pazienti con sintomatologia sospetta per COVID-19. • Vaccinare almeno 12 pazienti delle categorie di persone a cui viene raccomandata la vaccinazione di richiamo con il nuovo vaccino COVID-19 aggiornato.

Scheda del corso

METODO DI VALUTAZIONE

Per raggiungere l’obiettivo formativo, il medico dovrà, durante il periodo di formazione sul campo, essere in grado di:

• dimostrare di aver gestito almeno 5 pazienti con sintomatologia sospetta per COVID-19, compilando il modulo di Google per ogni paziente arruolato:                         

 

 https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeJ-dPXnur75elIV3fu9quMAkCJzlrH_nT1HNym70o5w_D2EQ/viewform

• Vaccinare almeno 12 pazienti delle categorie di persone a cui viene raccomandata la vaccinazione di richiamo con il nuovo vaccino COVID-19 aggiornato.  

 

Scheda Faculty

RELATORI

Andrea PIZZINI

Medico Di Medicina Generale

Segretario della Scuola Piemontese MG

Aldo MOZZONE

Medico Di Medicina Generale

Giuseppe MISIANO

Medico Di Medicina Generale

Paolo MORATO

Medico Di Medicina Generale

Referente Area Vaccini FIMMG Piemonte

Stefania LA FAUCI

Medico Di Medicina Generale

Andrea CALCAGNO

Clinica di Malattie Infettive, Dipartimento di Scienze Mediche, Università degli Studi di Torino.

Programma scientifico