IL DOLORE TORACICO: LE RELAZIONI PERICOLOSE TRA CUORE E APPARATO GASTROENTERICO

Con il contributo non condizionante di

Inizio: 14-10-2021 - Fine: 17-10-2021

Chiusura iscrizioni: 14-10-2021


Formazione a distanza - Crediti ECM: 4.5


Ore previste: 3.00 – Posti disponibili: 58 – Stato corso:


Discipline e professioni:

Medico chirurgo:
Allergologia ed immunologia clinica
Angiologia
Cardiologia
Dermatologia e venereologia
Ematologia
Endocrinologia
Gastroenterologia
Genetica medica
Geriatria
Malattie metaboliche e diabetologia
Malattie dell'apparato respiratorio
Malattie infettive
Medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza
Medicina fisica e riabilitazione
Medicina interna
Medicina termale
Medicina aeronautica e spaziale
Medicina dello sport
Nefrologia
Neonatologia
Neurologia
Neuropsichiatria infantile
Oncologia
Pediatria
Psichiatria
Radioterapia
Reumatologia
Cardiochirurgia
Chirurgia generale
Chirurgia maxillo-facciale
Chirurgia pediatrica
Chirurgia plastica e ricostruttiva
Chirurgia toracica
Chirurgia vascolare
Ginecologia e ostetricia
Neurochirurgia
Oftalmologia
Ortopedia e traumatologia
Otorinolaringoiatria
Urologia
Anatomia patologica
Anestesia e rianimazione
Biochimica clinica
Farmacologia e tossicologia clinica
Laboratorio di genetica medica
Medicina trasfusionale
Medicina legale
Medicina nucleare
Microbiologia e virologia
Neurofisiopatologia
Neuroradiologia
Patologia clinica
Radiodiagnostica
Igiene, epidemiologia e sanità pubblica
Igiene degli alimenti e della nutrizione
Medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro
Medicina generale (medici di famiglia)
Continuità assistenziale
Pediatria (pediatri di libera scelta)
Scienza dell'alimentazione e dietetica
Direzione medica di presidio ospedaliero
Organizzazione dei servizi sanitari di base
Medicine alternative
Audiologia e foniatria
Medicina subacquea e iperbarica
Psicoterapia
Privo di specializzazione
Cure palliative
Epidemiologia
Medicina di comunità

Leggi tutto
Leggi meno

Descrizione

Razionale del corso:

Definire il torace è piuttosto semplice e per questo si rimanda ai trattati di anatomia, ma l’accezione di dolore toracico per un medico ha un significato che abbraccia confini più ampi di quelli relativi al torace anatomicamente definito, andando dalla bocca del paziente fino all’ombelico. In tale ambito anatomico si realizza una sindrome a varia espressività e ad ancora più varia gravità. Il Medico di Medicina Generale non ha a disposizione l’apparato strumentale-laboratoristico e organizzativo per poter discriminare e fornire una risposta completa in termini diagnostici e terapeutici al paziente affetto da un dolore toracico; però, anche il MMG ha il dovere di applicare quel bagaglio di conoscenze e di organizzazione del proprio studio che possano far riconoscere un paziente grave, al fine di ridurre i tempi di presa in carico da parte della branca specialistica (cardiologica, gastroenterologica, chirurgica toracica o altro) che possano definire la diagnosi e intervenire nei tempi più rapidi limitando così i danni per il paziente stesso fino ad annullarli. Circa l’1,5% della popolazione generale, consulta un Medico di Medicina Generale ogni anno a causa di sintomi riferibili a dolore toracico. Il dolore toracico può essere espressione di alcune malattie ad elevato rischio così come può rappresentarne moltissime per nulla pericolose eppure causare al paziente un notevole disagio. La diagnosi di cardiopatia ischemica é più frequente nei pazienti con dolore toracico ma, in termini di predittività, meno di 1 paziente su 10 con dolore toracico risulta affetto da coronaropatia. Ciò riflette osservazioni fatte in alcuni studi su pazienti ambulatoriali con dolore toracico dove solo l’11-34% si trova ad avere una causa cardiaca. Le principali patologie non cardiache associate con dolore toracico non specificato sono state quelle gastrointestinali, in particolare la GERD; tale patologia è costantemente segnalata come fattore di rischio per il dolore toracico nelle indagini trasversali di popolazione generale e risulta essere la seconda patologia più frequentemente associata con il dolore toracico presente retrospettivamente nel 4% dei casi e in altrettanti soggetti nei 12 mesi successivi alla diagnosi. Al MMG è affidato l’inquadramento dei sintomi presentati dal paziente per l’impostazione di un’efficace strategia diagnostico/terapeutica. Il Corso è infatti indirizzato ai Medici di Famiglia e, mediante la discussione di casi clinici pratici, prevede l’interattività di ogni singolo partecipante e darà la possibilità a ciascuno, di portare la propria esperienza personale.

Scheda del corso

Evento di formazione a distanza n.1055-325173

Provider: Scuola Piemontese di Medicina Generale "Massimo Ferrua" ID 1055

Crediti ECM: 4,5

Durata dell'attività formativa stimata in 3 ore

Il corso si svolgerà in modalità videoconferenza su piattaforma Cisco Webex

Scheda Faculty

RELATORI

 

Moreno Fulvio FERRARESE

Medico di Medicina Generale

 

Anna Clizia CAPETTINI

Medico Chirurgo Cardiologia

Fondazione IRCCS

Policlinico San Matteo – PAVIA

Programma scientifico